Dalla Regione un altro milione a quattro comuni del Lodigiano

Pubblicato il 4 marzo 2022 • Opere

[ Articolo tratto da "Il Cittadino di Lodi - 03/03/2022 ]

Da Regione Lombardia arriva un altro milione di euro per le opere dei comuni lodigiani. La giunta regionale ha deliberato gli stanziamenti aggiuntivi al “piano Marshall” regionale, e nel Lodigiano sono premiati i Comuni di Somaglia, San Fiorano, Graffignana e Terranova dei Passerini. Le opere finanziate con delibera di giunta regionale di martedì erano state indicate in un apposito ordine del giorno proposto dal consigliere regionale del territorio Patrizia Baffi, di Fratelli d'Italia, e poi votate dal consiglio regionale in occasione dell'assestamento di bilancio regionale.

Nello specifico arrivano a Graffignana due tranche di risorse, da 150mila euro per la manutenzione straordinaria del municipio e da 98mila 363,64 euro per il rifacimento degli asfalti dell'area industriale del Cesolone, a San Fiorano sono indirizzati 150mila euro per la manutenzione del Comune, e per la stessa finalità sono assegnati 450mila euro al Comune di Somaglia. Le risorse per le riqualificazioni dei municipi sono destinate nello specifico all'efficientamento energetico e all'eliminazione delle barriere architettoniche. Infine, a Terranova de'Passerini arrivano 206mila 520 euro per la realizzazione del percorso ciclopedonale in collegamento con il percorso Lodi-Cornovecchio.

«Sono interventi per oltre 1 milione di euro con i quali verrà garantita piena accessibilità e valorizzazione di municipi ed edifici pubblici, luoghi sempre più vissuti, adeguati alle sfide del futuro, accessibili a tutti, punti di riferimento e servizi per le persone, nonché il potenziamento della rete ciclo-pedonale e infrastrutturale in favore del tessuto economico-produttivo del territorio - commenta Patrizia Baffi -. Questa integrazione del cosiddetto piano Marshall di Regione Lombardia risponde a esigenze da tempo sollecitate dagli amministratori del territorio Lodigiano, che ho provato a tradurre in risposte concrete presentando questi ordini del giorno in assestamento di bilancio. Operativamente la Dgr approvata dispone che entro il 31 marzo la Direzione generale competente chiederà ai Comuni beneficiari di questi finanziamenti di indicare il cronoprogramma di attuazione degli interventi entro il 30 giugno 2022».