Le colline ed i vigneti di Graffignana

Ultima modifica 6 aprile 2021

Lungo il corso del Lambro si ergono i Colli di San Colombano, Graffignana, Miradolo Terme, Inverno e Monteleone e di Sant'Angelo Lodigiano, ricchi di memorie storiche e di vigneti: una piccola zona vitivinicola situata a 40 km da Milano e ad una trentina da Pavia, un'isola di colline in mezzo alla Pianura Padana.
Le colline presentano delle piccole valli allungate verso il Po, in cui alle vigne si alternano boschi di robinie e di castagni, mete preferite di escursioni domenicali. La leggenda vuole che sia stato San Colombano, monaco irlandese sceso in Italia nel VI° secolo d.C. per cristianizzare questa terra sconvolta dai barbari, ad insegnare agli abitanti dei Colli le tecniche di coltivazione della vite.
Da allora il vino rimase il prodotto tipico per eccellenza, ed a conferma della sua tipicità dal 1984 il vino dei Colli di San Colombano ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata, protetta dai produttori di vino locali che si sono riuniti nel Consorzio Volontario Vino D.O.C. di San Colombano (vedi link in fondo alla pagina).
I prodotti tipici : i salumi, il risotto con la zucca e i piselli, la minestra di verze con la raspadüra di grana lodigiano, la cassöela, la busecca, i formaggi come il grana ed il gorgonzola, la frittata con le rane, il pane con l'uvetta, le crostate con la marmellata di frutta, la torta paradiso con crema di mascarpone, la 'Bertoldina' fatta con farina di mais e gli Amaretti di Sant'Angelo.

Link
» San Colombano Doc